Borgo Corricelli

Borgo Corricelli

 

Regione: Toscana
Superficie:  —
Popolazione:  —
Densità:  —
Altitudine:  —
Data intervento: 2003

CENNI STORICI
Corricelli è un piccolo insediamento collinare nella provincia di Prato, situato a mezza costa fra le cime della Calvana e la valle del fiume Bisenzio, . Si affaccia verso sud su una valletta in cui scorre in mezzo al bosco il ruscello Fosso di Mezzana, ed è protetto a nord da un bosco di querce, carpini, frassini e noccioli. Verso ovest si apre un panorama ampio verso la Val Bisenzio e l’occhio può spaziare fino agli Appennini Pistoiesi. Corricelli è l’insediamento più basso della Val Mezzana che comprende il Borgo di Mezzana, la fattoria Torre di Mezzana e l’Agriturismo Santo Stefano. Il borgo, un complesso colonico antico in pietra, in stato di rudere, è costruito su un terrazzone di roccia proteso su una serie di terrazzamenti un tempo coltivati a viti e ulivi. Fino al 1950 nel Borgo di Mezzana, Comune di Cantagallo, e nel suo circondario vivevano circa 700 anime, esso brulicava di attività e di intensa vita comunitaria: un mondo spazzato via dalla drastica trasformazione del dopoguerra. Le uniche tracce rimaste sono muretti a secco, salici, pioppi, essenze da frutto, svettanti tra prugnoli, rovi e frassini.

STRATEGIA PROGETTUALE
A valle del Borgo sorgono l’ecovillaggio e nucleo rurale di Corricelli. Il villaggio nacque nel 2003 dopo l’acquisto dei beni da parte di alcuni soci dell’Associazione Basilico con un’asta bandita dalla Regione il cui scopo era porre in vendita alcune centinaia di case coloniche e altri edifici a uso agricolo in stato di abbandono, per fermare il degrado, rendere di nuovo abitate le campagne, dare un freno a un uso scorretto del territorio. Anziché una rianimazione pendolare da parte di forestieri, la proposta era di stimolare interventi di tutela dell’ecosistema creando al contempo opportunità per giovani e famiglie in cerca di una vita semplice a contatto con la natura. Di fatto il contesto chiede abitanti radicati come efficace presidio dell’equilibrio idrogeologico e della biodiversità. Una comunità stanziale è anche premessa alla creazione di servizi da condividere con il territorio più allargato. Infatti in Valle si va costruendo una comunità diffusa che sperimenta strategie di autoproduzione e scambio a carattere post-industriale. Il gruppo degli abitanti si è insediato grazie all’auto-costruzione di capanne in legno e balle di paglia, che fanno da strutture di appoggio mentre procede il cantiere di ristrutturazione del borghetto in pietra. Tale esperienza ha gettato le basi metodologiche ed ora ha l’opportunità di aprirsi a investitori che desiderano insediarsi a Corricelli e Mezzana. Nel 2010 il Gruppo val Mezzana ha presentato lo studio alla Giunta Comunale che ne ha apprezzato la sostenibilità intrinseca grazie all’approccio sistemico. La possibilità di ripopolare il Borgo è un aspetto formale da concordare con la Regione che a suo tempo ne aveva stabilito una destinazione pubblica. Oltre che per tutte queste attività di costruzione, formazione, trasformazione, relazione, Corricelli ha dato impulso anche a progetti che vanno oltre il suo territorio e la sua realtà, come il progetto per il recupero del Borgo di Mezzana e quello di Valbisenzio in Transizione. L’Ecovillaggio fa parte della rete RIVE, rete italiana vilaggi ecologici.

INTERVENTO DI RECUPERO     1 Int.recupero Parz
PARTECIPAZIONE     2 partecipaz Parz
CONTINUITA’ ARCHITETTONICA    1 Recupero Ness
DEMOGRAFIA    4 demografia Tot
AFFLUENZA TURISTICA     12 turismo Ness
PRESENZA DI STRANIERI     10 stranieri Ness
ETA’ MEDIA        11 etàmedia Bas
ACCESSIBILITA’      4 accessi Scarsi
AUTOSUFFICIENZA ECONOMICA      6 autosuff

Riferimenti:
http://www.associazionebasilico.org/