Castelvetere sul Calore

Castelvetere sul Calore

 

Regione: Campania
Superficie: 17,06 km²
Popolazione: 1713 istat 2001
                     (1672 istat 2011)
Densità: 100,06 ab./km²
Altitudine: 750 m s.l.m
Data intervento: 1996-2002

CENNI STORICI
Castelvetere sul Calore è un comune italiano della provincia di Avellino in Campania e fino al 1950 era chiamato Castelvetere di Calore. Sorge a 750 metri sul livello del mare ed è situato sulle pendici del monte Tuoro a circa 22 km da Avellino e 75 km da Napoli. L’origine del paese risale alle prime invasioni barbariche e, forse, addirittura all’epoca romana come si può ricavare dalle rovine inesplorate presso l’abitato e dalle antichità rinvenute. Altre tesi sostengono che in realtà l’origine del paese risale alle prime invasioni barbariche; le prime notizie certe ci pervengono da una donazione di Castelvetere al monastero di San Benedetto a Salerno, avvenuto nel 991. L’attuale nome del paese, “castrum” e “vetus”=Castello-Vecchio, è esplicativo di come le abitazioni si siano sviluppate intorno all’antico castello, che fu edificato dai Longobardi e che dopo la ricostruzione è diventato la chiesa Madre di Castelvetere, dedicata all’Assunta. Castelvetere è anche celebre per essere stato uno dei paesi precursori nell’edificazione dei cimiteri fuori del centro urbano, molto prima che lo imponesse l’Editto di Saint Cloud.

STRATEGIA PROGETTUALE
Il progetto “i villaggi della tradizione” è stato in parte ripreso e dettagliato dal PIT (Progetto integrato territoriale) Borgo Terminio Cervialto: esso è un progetto che nasce con un decreto del novembre del 2007 presso la Regione Campania proposto ed attuato dalla Comunita Montana Terminio Cervialto; ha interessato 21 comuni con l’obiettivo di creare un sistema integrato turistico che assuma la fisionomia del “Borgo diffuso” grazie alla valorizzazione di beni culturali, al recupero e alla realizzazione di infrastrutture finalizzate all’incremento di flussi turistici, alla creazione di attrattori per un turismo specializzato, in particolare quello enogastronomico. Nel dettaglio, l’intervento “Recuperi Borghi Medioevali” si è concentrato su quattro principali borghi quello di Castelvetere dul Calore, Calabritto, Taurasi e Volturara Irpina. Gia nel 1996 il territorio aveva ottenuto dei finanziamenti ma solo nel 1999 si è potuto avviare l’effettivo ripristino dei quattro centri storici che altrimenti sarebbero andati incontro a un progressivo deperimento. Dei quattro comuni solo quello di Castelvetere sul Calore è un esempio concreto ed operativo di ospitalità diffusa che è stato terminato e inaugurato a luglio del 2013. L’antico borgo offre ospitalità in 17 appartamenti per un totale di 52 posti letto, una sala congressi per 70 persone altre sale piu piccole e un bar-ristorante che promuove la cucina tipica. E’ un albergo a tutti gli effetti ma ha la peculiarità di aderire al territorio in cui sorge ed è particolarmente rispettoso dei contesti ambientale ed urbano preesistenti, dal momento che non si basa sulla costruzione di nuovi immobili ma sull’utilizzo e la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente. L’obiettivo del progetto è stato quello di rianimare il centro storico, garantire uno sviluppo eco sostenibile e alla portata di tutti, favorire la crescita economica delle comunità. Per diventare albergo diffuso, il borgo di Castelvetere sul Calore ha aderito all’Adi, associazione nazionale alberghi diffusi. L’adesione a questa iniziativa ha fatto sì che si potessero trasformare vecchi edifici chiusi e non utilizzati, ed al tempo stesso realizzare anche un indotto per l’economia e lo sviluppo turistico. Il centro storico irpino è stato pioniere in Campania per quanto riguarda il recupero degli edifici e la loro destinazione turistica. Attualmente è gestito da un imprenditore irpino e rappresenta il fiore all’occhiello degli alberghi diffusi di tutto il territorio provinciale. Una filosofia che si sta diffondendo anche altrove. Esempi in Irpinia sono i comuni di Taurasi, Calabritto e Bisaccia.

INTERVENTO DI RECUPERO       1 Int.recupero Parz
PARTECIPAZIONE       2 partecipaz Parz
CONTINUITA’ ARCHITETTONICA      1 Recupero PARZI
DEMOGRAFIA      4 demografia DECRESCITA
AFFLUENZA TURISTICA        12 turismo Alto
PRESENZA DI STRANIERI       10 stranieri Basso
ETA’ MEDIA          11 etàmedia Med
ACCESSIBILITA’        4 accessi
AUTOSUFFICIENZA ECONOMICA        6 autosuff

Riferimenti:
http://www.albergodiffuso.com/
http://www.comune.castelveteresulcalore.av.it/
http://www.castellidirpinia.com/cinte_it.html