Prata Sannita

Prata Sannita

 

Regione: Campania
Superficie: 21,21 km²
Popolazione: 1699 istat 2001
                     (1571 istat 2011)
Densità:  —
Altitudine: 333 m s.l.m.

Data intervento: 2005

CENNI STORICI
Prata Sannita è un paesino collinare sito a 333 m s.l.m. sito nella Media Valle del Volturno all’estremo limite della provincia di Caserta, al confine con il Molise. Il comune presenta due nuclei abitativi di differente origine: la medievale Prata Inferiore, con il Borgo fortificato e l’imponente castello, e la più recente Prata superiore, costruita su un pianoro in posizione dominante rispetto alla pianura. La differenza tra i due nuclei è notevole: dalle viuzze strette, tortuose e in forte pendenza del borgo medioevale, si passa ad uno stile più calmo, più ampio e più moderno, rappresento da ampie piazze e larghe strade adatte al transito veicolare. Il Borgo medievale è arroccato intorno al castello e poggia su un costone di roccia che si affaccia a dominare la valle dove scorre il fiume Lete; è circondato da mura con torri che servivano per gli avvistamenti. Lungo le stradine, strette e tortuose, con gradini scavati nella roccia che permettono di percorrere il Borgo a piedi in lungo e in largo, le abitazioni crebbero addossate le une alle altre, per assecondare la conformazione del suolo e per rispondere ad una precisa esigenza: quella di adottare una miglior difesa e contenere gli spazi nella cinta muraria. Esse furono costruite ad un piano o su due e in pietra locale.

STRATEGIA PROGETTUALE
Il fatto che il territorio urbano e sociale di Prata Sannita era diviso in due parti non ancora connesse, cioè il borgo medioevale e la nuova Prata, ha portato all’idea di un progetto che collegasse questi luoghi. Il progetto del Villaggio dell’Arte ha dato l’opportunitá di dare un nuovo impulso a questo borgo tramite un intervento artistico, che fará parte di altri interventi connessi su tutto il territorio del Parco regionale del Matese. Anche se gli spazi si sono svuotati durante l’ultimo secolo, l’idea non era solo la celebrazione come oggetti del passato, ma anche come spazi che avessero una nuova funzione. Prata Sannita viene visto come un grande albergo i cui gli spazi abbandonati sono stati trasformati in stanze mantenendo la loro storia. Cosí attraverso l’idea del hotel tutti gli spazi abbandonati sono stati interconnessi tra di loro, e Prata Sannita è diventata un unico campo d’azione fatto d’ambienti e percorsi. Quando nel 2005  il collettivo austriaco feld72 è arrivato per la prima volta a Prata Sannita in occasione del progetto “Villaggio dell’Arte”, un piccolo paese nel parco regionale del Matese, in Campania – ha avuto l’impressione che la comunità di 1500 persone fosse, nella sua interezza, un enorme frammentario hotel che ancora aveva camere libere: le camere abbandonate. In un mese ha messo insieme quasi 40 volontari che hanno lavorato in situ per circa 4300 ore e, con l’aiuto solo di strumenti elementari, hanno scavato nuovi spazi nelle architetture abbandonate del borgo medievale, riportandole in vita per farne le prime tre “camere d’albergo”, che possono anche essere utilizzate dai Pratesi come estensione dello spazio pubblico “fuori stagione”. Oggi i lavori continuano, e gli “eroi locali” hanno appena iniziato il progetto di un nuovo “bar”. Per l’intervento sono stati utilizzati soprattutto materiali del posto, per portare la loro storia in un nuovo contesto. L’albergo viene gestito dall’associazione dei volontari che hanno costruito il progetto. Il Million Donkey Hotel di Prata Sannita dimostra che un intervento situazionista può davvero rivitalizzare un intero paese anche a lungo termine ed è stato possibile attraverso la partecipazione di tre gruppi: gli abitanti di Prata Sannita, lo studio di architettura Feld72 e i partecipanti al workshop, ed il gruppo di turisti o interessati ai luoghi.

INTERVENTO DI RECUPERO     1 Int.recupero Parz
PARTECIPAZIONE     2 partecipaz
CONTINUITA’ ARCHITETTONICA    1 Recupero PARZI
DEMOGRAFIA    4 demografia Parz
AFFLUENZA TURISTICA      12 turismo Alto
PRESENZA DI STRANIERI     10 stranieri Basso
ETA’ MEDIA        11 etàmedia Med
ACCESSIBILITA’      4 accessi
AUTOSUFFICIENZA ECONOMICA      6 autosuff

Riferimenti:
http://www.milliondonkeyhotel.net/